Home  Partner  Obiettivi  Promozione  Produttori   VIDEO  Territorio   Ospitalità  10 BM !

 
HHH

PRODOTTI TIPICI TRADIZIONALI TRENTINI

Il piacere dell’inaspettato:
lasciati trasportare dal gusto tutto trentino!

CATERING E DISTRIBUZIONE

Risto tre

Pregis

Fassa Coop

Gestor

Segata distribuzione

Morelli

 

PUNTI VENDITA

Poli

Conad

Sait / famiglia cooperativa

Buonissimo

Segata punti vendita

 

HOTEL & RISTORANTI

Aderenti all'iniziativa

10 buoni motivi per consumare i prodotti trentini

Menu a km zero

Sana alimentazione

 

EXPO RIVA HOTEL

Stand UNAT e UNIONE

Photo Gallery

Video Gallery

MARKETING TERRITORIALE

Territorio & Prodotti tipici

Attività svolte con le aziende di promozione

Strada del vino e dei sapori

Formazione

Spedisci una cartolina :)

Piazzetta dei Sapori

 

COMUNICAZIONE STAMPA, INTERVISTE & MULTIMEDIA

  Intervista dr. Alfonso Moser

  Intervista dr. Stefano Ravelli

  Presentazione del progetto di Senti la differenza

  Video gallery

 


 

Ci trovi anche su facebook. Collegati e clicca su MI PIACE

Caro amico se vuoi ci trovi anche su Twitter .. aiutaci a diffondere l'iniziativa e tutto avrà più gusto :)

 

 

 

 INTERVISTA AL DR. ALFONSO MOSER


UN PROGETTO CHE FARA’  “LA DIFFERENZA”

UNAT  e cooperazione: un lavoro comune per sostenere il Trentino e i prodotti trentini di qualità.

di Michele Zacchi - 28 agosto 2011

Siamo con Alfonso Moser, funzionario dell’Unat (Unione albergatori del Trentino) per parlare, in un certo senso, dell’acqua calda.

Ci spieghiamo meglio. Da anni (lo stesso Moser è impegnato sul tema da due) si dice, si proclama, si afferma e si ribadisce che i luoghi dell’ospitalità trentina devono anche diventare uno dei principali veicoli per far conoscere i prodotti agroalimentari del Trentino, in particolare quelli di alta qualità.

Il problema è che dopo l’annunciazione, le realizzazioni erano rinviate nel tempo.  Ora invece si parte (con un po’ di cautela, perché i primi passi sono costituiti da una sperimentazione che, nel caso dell’Unat, riguarderà soltanto 15 alberghi) e forse la situazione si è definitivamente sbloccata.

“Siamo partiti da una constatazione: far collaborare i produttori trentini con le strutture ricettive non è affatto semplice. E penso a tutti i prodotti, dai vini ai piccoli frutti.”

E come siete riusciti a superare l’ostacolo?

“Prima di tutto dovevamo abbattere un muro culturale, e cioè capire che tutto il Trentino va presentato come un prodotto unico, dai frutti fino ai cartelli di segnalazione turistica. Se non si opera in questo modo, il rischio della frammentazione è sempre dietro l’angolo.

Ci sono campagne pubblicitarie di famosi prodotti trentini che mettono quasi in secondo piano la qualità complessiva della provincia.”

E allora che fare?

“Imparare da chi è già su quella strada, come in Alto Adige/Sudtirolo, dove il marchio del prodotto e l’immagine del territorio vanno sempre a braccetto. Dovevamo fare così da anni, almeno adesso si va.”

Quale è il progetto?

“Come Unat abbiamo definito un accordo con la Cooperazione, che ha lanciato la proposta che va sotto il nome di “Senti la Differenza”.

Noi per la parte nostra abbiamo preso contatto con le aziende che hanno mostrato disponibilità verso questa idea e nel corso dell’estate in questi strutture ricettive saranno evidenziati, nei diversi menù della giornata, i prodotti trentini di qualità certificata.

Come dicevo la campagna è già partita e adesso stiamo studiando una collaborazione con Trentino marketing per garantire il giusto rilievo alla campagna “Senti la Differenza”.

In questo modo diamo valore concreto alla “filiera corta” del comparto agroalimentare e abbiamo cominciato a dialogare con i produttori.

Voglio poi aggiungere che le “iscrizioni” al progetto “Senti la Differenza” sono sempre aperte e quindi altre aziende, oltre a quelle che hanno aderito alla fase iniziale, possono entrare e decidere di aderire al progetto.”

E forse non è stato un percorso semplice

“No, soprattutto per un paio di motivi: da un lavo c’è la questione del rifornimento che va garantito con la massima puntualità e precisione e dall’altra c’è un problema di confezionamento del prodotto che non è sempre di facile soluzione.”

Adesso non resta che attendere e ritornare sull’argomento al termine delle vacanze estive. Solo allora si potrà stilare un primo bilancio.

 

 


 

Colorati, genuini, buoni, di forme diverse,   ... sembra impossibile eppure  accade ogni volta di trovare un gusto nuovo!
 

 

 


  NOTE LEGALI     I NOSTRI LINK     CONTATTI     IMPRESSUM     PRIVACY    RICHIESTA INFO

 

Federazione Trentina della Cooperazione Soc.Coop.|via Segantini, 10 - 38122 Trento (Italy)   info@sentiladifferenza.info 
[sito in fase di elaborazione. Se hai delle proposte di modifica/integrazione scrivici]